Alujević, Braović Plavša

  • Version
  • Download 17
  • File Size 260.18 KB
  • File Count 1
  • Create Date 8. prosinca 2020.
  • Last Updated 26. prosinca 2020.

Alujević, Braović Plavša

Uso dei proverbi nell’insegnamento della lingua italiana ai croatofoni

Stručni članak

https://doi.org/10.38003/zrffs.13.1

Marijana AlujevićORCID icon orcid.org/0000-0003-4338-9354 ; Filozofski fakultet Sveučilišta u Splitu, Split, Hrvatska
Mira Braović PlavšaORCID icon
orcid.org/0000-0002-2811-9324 ; Fakultet elektrotehnike, strojarstva i brodogradnje, Sveučilište u Splitu, Split, Hrvatska

Sažetak:

I proverbi con la loro forma particolare, fissa e concisa, ritmicamente organizzata e
stimolante adempiono un ruolo di trasferimento d’esperienze, sapere popolare e
cognizioni essenziali per la sopravvivenza. Vengono considerati validi strumenti per
raggiungere diversi obiettivi educativi e per chiarire il rapporto tra cultura e lingua. La
complessità nel collocare e nell’analizzare la struttura dei proverbi spesso scoraggia
i docenti ostacolando l᾽impiego didattico di questa inesauribile fonte di diverse
sfaccettature didattiche. In questo contributo vengono proposti svariati usi dei proverbi
nell’apprendimento dell’italiano come lingua straniera. Un᾽unità didattica, anche nelle
sue fasi principali, offre molteplici possibilità di applicazione dei proverbi in tutti gli
ambiti dell’insegnamento di base: lessicale, grammaticale, morfosintattico e fonologico.
Contemporaneamente apre orizzonti di valore civico culturale. La padronanza dei
proverbi in una lingua straniera è un indicatore valido e rilevante della competenza
interculturale che fa parte integrante della competenza comunicativa. I proverbi sono
nello stesso tempo un incentivo per gli insegnanti a inoltrarsi in significati linguistici
non sempre espliciti, difficili da interpretare e dominare a pieno.

 

Ključne riječi:

proverbi, apprendimento, unità didattica, attività, lingua straniera